101 stronzate a cui abbiamo creduto tutti almeno una volta by Severino Colombo

By Severino Colombo

Show description

Read or Download 101 stronzate a cui abbiamo creduto tutti almeno una volta nella vita PDF

Similar italian books

Storia della lingua italiana, IX edizione

"Opera indispensabile in step with tutti gli studenti di Lettere e gli appassionati di linguistica che vogliano avere un compendio di tutti i fenomeni linguistici dell'italiano, dalle origini alla prima guerra mondiale.
Oltre a tener conto di fattori storico-geografici, Bruno Migliorini in line with l. a. prima volta dà molta importanza ai fattori sociali, in line with "una storia della lingua a tre dimensioni". L'indagine è strutturata nella suddivisione in secoli, dal Duecento al Novecento, e in ogni periodo s'individuano i rapporti tra italiano e latino, tra lingua parlata e scritta, tra dialetti e lingua nazionale e i rapporti di scambio con gli idiomi stranieri. "

Additional info for 101 stronzate a cui abbiamo creduto tutti almeno una volta nella vita

Example text

Per sei mesi l’uomo ha tenuto la nonna, morta, nel congelatore di casa. Solo che, nel freezer, non c’era caduta per sbaglio ma ce l’aveva messa il nipote per continuare a prendere la pensione. 30. Attenzione ai ladri di reni Cosa c’è di peggio che svegliarsi la mattina, dopo una notte in discoteca, in una stanza d’albergo dentro una vasca da bagno piena di ghiaccio? Svegliarsi dopo una notte in discoteca in una stanza d’albergo dentro una vasca da bagno piena di ghiaccio e scoprire che ti manca un rene.

Lo studioso ha individuato anche numerose varianti e adattamenti della bugia: dalla versione “tedesca” degli anni Novanta, in cui i furti avvenivano ai danni di sventurati turisti in vacanza sull’Adriatico, alla temibile “ambulanza nera” che percorreva le strade dell’Italia meridionale prelevando minori cui venivano asportati gli organi prima di essere abbandonati per strada; dal trenino di Eurodisney su cui chi saliva spariva durante il passaggio in galleria e veniva ritrovato due giorni dopo senza un rene, fino al giovane che rimorchia una ragazza bellissima in discoteca e riappare ore dopo in auto davanti all’ospedale con una cicatrice sul fianco.

O come i particolari sull’incidente: sull’auto, una Aston Martin, c’era anche una ragazza, una certa Rita, che stava scappando di casa e che Paul aveva raccolto mentre faceva l’autostop. Non guastano precisazioni da Grand Guignol: nell’impatto Paul oltre la vita perse anche la testa, nel senso che fu decapitato. E neppure elementi di verosimiglianza: il sosia che prese il suo posto ha un nome e un cognome, è William Campbell, ex poliziotto, che per risultare più credibile si è sottoposto a interventi di chirurgia plastica.

Download PDF sample

Rated 4.12 of 5 – based on 44 votes