Anonimo, Algorismus dal Cod. AD. XII. 53 della Biblioteca by Gino Arrighi

By Gino Arrighi

Show description

Read or Download Anonimo, Algorismus dal Cod. AD. XII. 53 della Biblioteca Nazionale Braidense di PDF

Similar italian books

Storia della lingua italiana, IX edizione

"Opera indispensabile consistent with tutti gli studenti di Lettere e gli appassionati di linguistica che vogliano avere un compendio di tutti i fenomeni linguistici dell'italiano, dalle origini alla prima guerra mondiale.
Oltre a tener conto di fattori storico-geografici, Bruno Migliorini in keeping with l. a. prima volta dà molta importanza ai fattori sociali, in line with "una storia della lingua a tre dimensioni". L'indagine è strutturata nella suddivisione in secoli, dal Duecento al Novecento, e in ogni periodo s'individuano i rapporti tra italiano e latino, tra lingua parlata e scritta, tra dialetti e lingua nazionale e i rapporti di scambio con gli idiomi stranieri. "

Additional resources for Anonimo, Algorismus dal Cod. AD. XII. 53 della Biblioteca Nazionale Braidense di

Sample text

Donna Lucrezia batté gli occhi, proprio come farebbe mio padre se fosse stato svegliato all'improvviso dal riposo pomeridiano . «Naturalmente», mormorò. » La pergamena era liscia e frusciarne sotto le mie dita. La distesi, facendo scorrere il pollice sullo stemma di Cesare in rilievo in cima alla pagina. Lo scaltro toro dei Borgia, le chiavi di San Pietro, i gigli di Francia. Il mio pollice si soffermò sui gigli, l'emblema della moglie francese. Le voleva bene? Sentiva la sua mancanza? Aveva fatto tutto il possibile per strapparla dalle grinfie di re Luigi?

Appena si avvicinò a noi, donna Lucrezia balzò dalla sedia e s'inginocchiò, facendo cenno a me e Caterinella di fare la stessa cosa. Dovetti fare ricorso a tutto il mio autocontrollo per non trasalire quando la monaca mi pose le mani bendate sulla testa china in segno di benedizione . «Ci fate un grande onore, suor Osanna», disse madonna, rialzandosi. » «Sarei più a mio agio, se la chiesa non fosse costruita sulle fondamenta di un tempio pagano», replicò suor Osanna con voce sorprendentemente forte .

Altri scherzi simili e perderò l'equilibrio e», continuò abbassando la voce a un sussurro, tanto che percepii più che sentire le sue parole, un caldo respiro contro il mio orecchio, «cadrò impotente tra le vostre braccia. » Sfiorò uno dei miei lobi color rosa caramella con i suoi denti regolari . Mi apparve chiaro in quel momento che le donne che non avevo riconosciuto erano delle oneste meretrici, delle cortigiane come Fiammetta che si dedicavano al loro commercio con discrezione, in case messe loro a disposizione dai ricchi amanti.

Download PDF sample

Rated 4.32 of 5 – based on 16 votes