Fitofarmacovigilanza: Vigilanza sulla sicurezza dei prodotti by F. Capasso, F. Borrelli, S. Castaldo, G. Grandolini

By F. Capasso, F. Borrelli, S. Castaldo, G. Grandolini

L’uso dei fitoterapici è oggi diffuso in ampi strati della popolazione according to risolvere problemi sia acuti che cronici, sia banali che molto seri, e in step with scopi salutistici. Sappiamo che i fitoterapici si possono ottenere senza una prescrizione medica, e che si trovano, oltre che in farmacia, anche in erboristeria e nei supermercati come integratori alimentari. E’ fondamentale quindi sorvegliare sulla sicurezza di questi prodotti attraverso los angeles fitofarmacovigilanza, che richiede conoscenze approfondite circa los angeles natura del fitoterapico, i suoi componenti chimici ed il modo in cui questo è stato preparato ed usato. Medici, farmacisti, erboristi, e i consumatori stessi troveranno in questo manuale utili informazioni sulle reazioni avverse (ADRs) da fitoterapici; le industrie del settore erboristico, e soprattutto il legislatore e gli organi deputati al controllo troveranno stimoli in keeping with migliorare los angeles sicurezza d’uso di questi farmaci naturali.

Show description

Read Online or Download Fitofarmacovigilanza: Vigilanza sulla sicurezza dei prodotti fitoterapici PDF

Similar italian books

Storia della lingua italiana, IX edizione

"Opera indispensabile according to tutti gli studenti di Lettere e gli appassionati di linguistica che vogliano avere un compendio di tutti i fenomeni linguistici dell'italiano, dalle origini alla prima guerra mondiale.
Oltre a tener conto di fattori storico-geografici, Bruno Migliorini in line with los angeles prima volta dà molta importanza ai fattori sociali, consistent with "una storia della lingua a tre dimensioni". L'indagine è strutturata nella suddivisione in secoli, dal Duecento al Novecento, e in ogni periodo s'individuano i rapporti tra italiano e latino, tra lingua parlata e scritta, tra dialetti e lingua nazionale e i rapporti di scambio con gli idiomi stranieri. "

Additional resources for Fitofarmacovigilanza: Vigilanza sulla sicurezza dei prodotti fitoterapici

Sample text

A differenza del suo precursore, l’estragolo è potenzialmente carcinogeno, non solo quando viene somministrato per via intraperitoneale, ma anche per via orale o dermica. Comunque la tossicità delle piante medicinali può essere, entro certi limiti, ridimensionata. Questo è possibile per quelle piante i cui componenti tossici, non contribuendo all’azione terapeutica del prodotto finito, possono essere allontanati mediante procedure estrattive che non comportano una riduzione dell’attività farmacologica del fitoterapico (vedi per esempio gli alcaloidi pirrolizidinici).

Il safrolo sembra essere presente anche nell’essenza di anice giapponese (Illicium anisatum; circa il 6%) mentre risulta assente nell’essenza di anice cinese (Illicium verum). L’uso di piante aromatiche contenenti safrolo è oggi sconsigliato a causa del potenziale carcinogeno e mutageno di questa sostanza. Il safrolo causa psicosi (mima gli effetti psicomimetici dell’ecstasy) ed ipertrofia epatica; inoltre inibisce l’attività di alcuni enzimi microsomiali epatici (bifenil idrossilasi, nitroreduttasi, glucuronil transferasi e citocromo P450).

Teneva elevati livelli di metalli pesanti, tra cui piombo, mercurio o arsenico mentre il 7% conteneva farmaci non dichiarati sull’etichetta, ma aggiunti illegalmente al prodotto vegetale per ottenere l’effetto desiderato. La FDA ha pubblicato un rapporto su 251 prodotti erboristici asiatici importati negli USA. Di questi 24 contenevano piombo, in quantità comprese tra 10 e 319 ppm, 36 contenevano arsenico (24-114 ppm) e 35 mercurio (22-5070 ppm). Altri studi mostrano che in un bambino di Hong Kong il piombo presente in un preparato cinese ha causato encefalopatia e sempre ad Hong Kong 74 pazienti hanno manifestato intossicazione da piombo (lesioni cutanee) presente in preparati erboristici cinesi: di questi 10 sviluppavano tumori.

Download PDF sample

Rated 4.76 of 5 – based on 7 votes